anno 2013

4-5-6-7 luglio 2013 CASTANO PRIMO “Festa del sorriso” 1° edizione
dal 4 al 7 luglio presso la Tensostruttura di Via Mantegna – Castano Primo
Tutte le sere, dalle 19:30, cena a cura del gruppo alpini di castano P. e spettacoli musicali
La prima edizione della Festa del Sorriso può definirsi una vera e propria Festa della solidarietà, dell’integrazione e del volontariato.
Il tema dominante sarà “il Sorriso” perché il Sorriso è uguale per tutte le persone che vogliono stare insieme e divertirsi.
La Festa del Sorriso nasce dalla collaborazione dell’amministrazione comunale di Castano Primo con Associazioni del territorio e dalle esperienze attivate dal progetto Festival & Dintorni – Occasioni di incontro tra persone con diverse abilità e ne condivide lo spirito (e la finalità) di promuovere legami sociali tra i cittadini con disabilità e non, e soprattutto di creare, all’interno del territorio del Castanese, occasioni di incontro e di partecipazione che siano in grado di coinvolgere soggetti anche apparentemente distanti per età, contesto ed esperienza.
In quest’ottica la Festa del Sorriso vede coinvolte nell’organizzazione e nella gestione dell’evento (dall’allestimento al servizio ai tavoli passando per l’offerta musicale e di intrattenimento) non solo i volontari delle numerose associazioni coinvolte ma anche, e soprattutto, i ragazzi disabili delle stesse associazioni.

FESTA DEL SOLSTIZIO D’ESTATE – CUGGIONO 21-22-23 giugno MOSTRA FOTOGRAFICA-PITTORICA: “NUOTARE NEI CIELI VOLARE NEI MARI”

Venerdì 21 giugno 2013- h. 21,30 apertura della mostra

Sabato 22 giugno dalle h. 15,00 alle h. 24,00 – Domenica 23 giugno dalle h. 10,00 alle h. 19,30

Mostra di fotografie in bianco e nero con sovrapposizione pittorica realizzata dai “ragazzi protagonisti” di alcuni laboratori coordinati da un’artista ed una pedagogista.
Le immagini sono state riportate pubblicate in un libro e affiancate dallo sguardo speculativo della penna di uno scrittore.
Sguardi diversi su un’unica realtà.
Un’ottica senza filtri nè pregiudizi, in cui le competenze e le logiche di ognuno si sono incontrate per produrre un effetto di leggerezza e di ben-essere e dove anche nuotare nei cieli e volare nei mari può ampliare il senso del possibile.

Ecco il calendario degli appuntamenti  organizzati fino ad oggi:

Anteprima: 16-17-18 novembre 2012 Inveruno  nell’ambito della manifestazione “Inverart”/ presentazione libro ed inaugurazione ufficiale 15-16 dicembre Castano Primo: Teatro Paccagnini/ 6-12 aprile 2013 Lonate Pozzolo: monastero di S. Michele/ 4-9 maggio 2013 Vanzaghello: Biblioteca/ 18-23 maggio Turbigo: nuovo Teatro Iris/  21-23 giugno Cuggiono: Villa Annoni nell’ambito della “Festa del solstizio d’estate”

– DIVERSAMENTE FASHION – sfilata di moda  Turbigo Domenica 19 maggio 2013

Evento eccezionale a Turbigo: Sfilata di moda con ragazzi disabili – 19 maggio 2013 P.za Carlo Bonomi
L’associazione “Volare Insieme onlus” di Vanzaghello, in collaborazione con l’ass. “Sorelle Brioschi – Gruppo amici” e con il sostegno del comune di Turbigo e la Pro-loco, organizza per domenica 19 maggio alle ore 18,00, una sfilata di moda con ragazzi disabili.
Sulla passerella sfileranno i ragazzi delle associazioni con capi di abbigliamento sportivo, pensati per rendere più facile ed agevole la vestibilità e che fanno parte della linea Free shore della ditta Mec Service di Vanzaghello, creati appositamente per l’occasione.
Il tema dell’abbigliamento accessibile è un tema molto importante per tutte queste persone che non hanno spesso l’opportunità di scegliere un vestiario confortevole, facilmente indossabile e fashion.
Non mancherà della buona musica grazie all’intervento del gruppo “Anthony Everynight”
L’evento rientra nel progetto “Festival e dintorni” che vede impegnate sette associazioni e quattro enti del territorio sensibili al tema della disabilità, con l’intenzione di promuovere legami sociali tra cittadini con disabilità e non.
Tutte le iniziative del progetto, grazie alla visibilità degli eventi, vorrebbero sensibilizzare la cittadinanza e promuovere un volontariato attivo e motivato soprattutto tra i giovani.
La sfilata di moda di domenica rientra perfettamente in questa idea di rompere schemi e pregiudizi e nella convinzione di dialogare con canali non convenzionali e preclusi fino ad oggi a persone con disabilità.
Pensiamo che l’integrazione debba essere attuata quindi anche nell’abbigliamento.

 

– Castano Primo 23 marzo 2013 – LEZIONE DI VOLONTARIATO ALL’ISTITUTO TORNO

Un sabato mattina di festa che ha coinvolto tutte le classi dell’Istituto Torno, le associazioni di volontariato del territorio attive nel settore della disabilità, nonché i loro ragazzi presenti numerosi tra le aule di piazzale don Milani. L’incontro con le associazioni, realizzato all’interno del progetto Festival e dintorni, manifestazione che ha avuto il contributo economico del Ciessevi (Centro servizi per i volontariato) con ha lo scopo di avvicinare i ragazzi alle esperienze di volontariato, ha visto una presentazione audio e video di circa un’ora, in cui si sono alternate immagini, foto e colori. E le parole appassionate dei volontari, naturalmente. Queste le realtà del territorio presenti al Torno: Volare insieme Vanzaghello, Tangram Buscate, Lule Abbiategrasso, Croce azzurra Ticinia, Apda Arconate, Asd Ticino Cuggiono.

Dopo i saluti del dirigente scolastico Luciano Marzorati, le diverse associazioni sono diventate protagoniste, attirando l’attenzione dei ragazzi, che si sono dimostrati attenti e partecipi. Particolarmente emozionante l’esibizione del gruppo sportivo “Jks – Il fiore che ride” di Castano, che con il loro maestro di arti marziali Maurizio Croci ha voluto testimoniare come ”la disabilità possa essere solo un punto di vista diverso sulle cose”. Molto apprezzata è stata anche la dimostrazione di Video game terapy tenuta dal dottor Antonio Consorti, logopedista bergamasco che ha intrattenuto gli studenti del Torno sulla valenza dei video game per stimolare l’intelligenza emotiva.

Ambedue le esperienze sono frutto del lavoro condiviso con la nostra associazione che in questi anni ha creduto  in questo tipo di attività come volano di un’integrazione vera con la società reale.

– Castano Primo Venerdì 8 marzo 2013 – ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO

Venerdì 8 marzo si organizza , con la collaborazione della Pro-loco di Castano Primo, e l’Istituto Torno, una visita guidata alle bellezze della città. Sono invitati i ragazzi con disabilità dei centri e delle Associazioni del territorio, e i loro familiari, che potranno condividere, insieme agli studenti del Torno, e ad un gruppo di studenti in visita dal Belgio, un pomeriggio di scoperta delle bellezze di Castano Primo.
Il programma della giornata è il seguente:
Ore 14.15 Ritrovo dei partecipanti all’esterno di Villa Rusconi
Ore 14.30 Visita guidata alle meridiane delle chiese Madonna dei Poveri e San Zenone
Ore 15.30 Visita guidata al Museo Civico
Ore 16.00 Visita alla Villa Rusconi e proiezione in sala consiglio di una sintesi del film sul Naviglio Grande
Ore 18.30 Cena a buffet per tutti i partecipanti (nel salone di rappresentanza o sala camino)

– Vanzaghello sabato 23 febbraio 2013 – (Dis)ABILITA’ TEATRALI

L’evento di teatrale di Vanzaghello è stato il primo degli appuntamenti offerti dal fitto programma del progetto “Festival e Dintorni” – Occasioni di incontro tra persone con diverse abilità”  organizzato dall’Associazione Volare Insieme e dall’Associazione LULE grazie al contributo del Bando Volontariato 2012 insieme alla rete del progetto.

Festival e  Dintorni è una rassegna di eventi che spaziano dal teatro allo sport, passando per la (ri)scoperta del territorio o per occasioni di divertimento ed aggregazione; un calendario di appuntamenti accomunati, principalmente, dall’intenzione di promuovere legami sociali tra i cittadini con disabilità e non. Un vero e proprio Festival del volontariato, per creare, all’interno del territorio del Castanese, occasioni di incontro e di partecipazione che siano in grado di coinvolgere soggetti anche apparentemente distanti per età, contesto ed esperienza.
In primo luogo ci fa piacere sottolineare il successo della serata. Allo spettacolo hanno partecipato oltre un centinaio di spettatori, tanto da gremire la Sala Consigliare messa a disposizione dall’amministrazione. Un successo che ci lascia notevolmente soddisfatti, visto anche il tempo inclemente e la tematica di non facilissimo approccio.
La serata di Vanzaghello ha visto avvicendarsi sul palco due lavori teatrali accomunati dall’idea e volontà di applicare linguaggi artistici in contesti di disabilità come strumenti e possibilità di integrazione, avvicinamento e coinvolgimento della comunità.
Il primo spettacolo, Frammenti colorati di vita , fa parte del percorso di educazione alla teatralità fatto con i ragazzi dell’Associazione Volare Insieme con CRT-Teatro Educazione di Fagnano Olona, percorso di conoscenza e uso del linguaggio del corpo, del suo aspetto creativo ed espressivo, e attività di produzione maschere.
Il secondo lavoro, dal titolo Cadrà la neve a breve; evviva il freddo che ci fa abbracciare! è il saggio finale dell’attività di teatro del Servizio di Formazione all’Autonomia di Arconate, centro in cui i ragazzi seguono percorsi di sviluppo delle autonomie sociali, personali e relazionali.
In apertura di serata hanno preso la parola, sia per presentare gli spettacoli e i laboratori che per illustrare il calendario e soprattutto le finalità del progetto Festival e Dintorni, Maria Chiara Galli, presidente dell’Associazione Volare Insieme e Mariapia Pierandrei di Associazione Lule. Forte è stato l’accento posto sull’utilità di offrire simili occasioni di incontro che consentano a cittadini con disabilità e non di incontrarsi su un territorio comune per andare oltre le differenze. Inoltre è stato lanciato un forte appello per coinvolgere i più giovani nelle attività di volontariato portate avanti dalle varie associazioni facenti parte del progetto.
Infine, Leopoldo Angelo Giani, Assessore all’Istruzione, Cultura e Attività Produttive del Comune di Vanzaghello è salito sul palco per fare gli “onori di casa” e ringraziare a nome di tutta l’amministrazione le associazioni per la lodevole iniziativa.
Gli spettacoli messi in scena sono stati spesso interrotti da applausi e, come dal riscontro offerto da alcuni spettatori a fine serata, sono riusciti a catturare l’attenzione (e l’emozione) del pubblico. In particolar modo hanno colpito l’entusiasmo e la dedizione dei protagonisti e la capacità del teatro di offrire, al di là della parola recitata e grazie alle potenzialità comunicative del corpo, uno strumento di espressione aperto a tutti, anche a chi, paradossalmente, subisce i limiti del corpo stesso!
A fine spettacolo, commenti, confronto e saluti davanti al buffet organizzato dalla Cooperativa Il Girasole.